Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.o.p.

La parola Tradizionale rappresenta il metodo di produzione rigorosamente artigianale utilizzato da centinaia di anni nel territorio modenese.
L’ Aceto Balsamico Tradizionale di Modena rappresenta per noi modenesi il profumo della nostra terra, il legame con le tradizioni ed il ricordo della famiglia che di generazione in generazione ha salvaguardato e tramandato questa tradizione.

La parola “Tradizionale” fa la vera differenza

  • l’unico ingrediente utilizzato è il mosto cotto di uve locali Trebbiano e Lambrusco. E’ proibita l’aggiunta di altre sostanze
  • la cottura del mosto è effettuata a fuoco diretto e a vaso aperto per almeno 16 ore per concentrarlo nella misura desiderata fino a un volume compreso tra 1/2 e 1/3
  • è invecchiato esclusivamente in botti di legni diversi e di misura a scalare dove viene rincalzato solamente con l’aggiunta di mosto cotto una volta all’anno per almeno 12 anni per la qualità Affinato e almeno 25 anni per la qualità Extravecchio
  • il prodotto viene imbottigliato nella bottiglia da 100 ml disegnata dal famoso designer Giorgetto Giugiaro, unica riconosciuta per legge per il tradizionale.
  • ogni bottiglia apporta il sigillo di garanzia numerato in serie. Non esistono due bottiglie con lo stesso numero, questo anche per tutelare la tracciabilità del prodotto
  • l’aceto balsamico tradizionale di Modena è tutelato dalla comunità europea con la Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) ciò a significare che il prodotto finito è fatto esclusivamente entro i limiti della provincia di Modena, partendo dalla materia prima, fino all’invecchiamento in acetaia ed al successivo imbottigliamento.